Il sushi è un piatto amatissimo in tutto il mondo e se da noi anni fa era considerato un piatto esotico è oggi invece entrato a far parte dei piatti che siamo abituati a consumare spesso. Uramaki, nigiri, osomaki, roll e sashimi fanno venire l’acquolina in bocca solo a nominarli! Scopriamo allora come fare il sushi a casa per goderci questo piatto unico ogni volta che ci va!

Ingredienti per il riso

  • 500 gr di riso per sushi
  • 150 mld di aceto di riso
  • 60 gr di zucchero
  • 5 gr di sale fino
  • 1 alga kombu

 

Preparazione del riso

Per prima cosa sciacquare bene il riso immergendolo in una bacinella sotto l’acqua corrente. È necessario effettuare almeno 5 se non 6 risciacqui al dine di pulire bene il riso avendo cura di muoverlo bene con le mani fino a che l’acqua non risulterà limpida.

Lasciare il riso a bagno per ulteriori 15 minuti, dopodiché scolarlo e lasciarlo riposare nel colino per altri 15 minuti.

Successivamente porre il riso in una pentola e ricoprirlo interamente con acqua poi tagliare e aggiungere l’alga kombu al riso. Coprire la pentola e portare a bollore a fuoco medio. Non aprire mai il coperchio fino a che l’acqua non bollirà.

Idealmente per preparare il sushi in casa è necessario disporre dell’Hangiri, il tipico contenitore di legno utilizzato in Giappone per far riposare il riso. In mancanza dell’hangiri utilizzate una normale bacinella o un recipiente largo e basso purché non sia di metallo.

Preparare quindi il condimento per il riso: versare l’aceto di riso in un pentolino, aggiungere zucchero e sale e scaldare il tutto per far scogliere bene gli ingredienti ma senza fare bollire. Al termine lasciare raffreddare.

Nel frattempo procedere con la cottura del riso abbassando la fiamma di cottura una volta raggiunto il bollore e togliendo l’alga dalla pentole. Coprire di nuovo e lasciar cuocere fino al termine della cottura.

Trasferire il riso nell’Hangiri o nel recipiente a scelta e versarvi sopra la miscela di aceto di riso, sale e zucchero distribuendolo al meglio. Mescolare con un cucchiaio di legno e con l’altra mano sventagliarlo per farlo raffreddare. Coprire il riso con un canovaccio umido e lasciare riposare fino al raggiungimento della temperatura ambiente, l’ideale per il consumo del sushi. Durante la preparazione del sushi lasciare il riso sempre coperto per evitare che si secchi.

 

Quale pesce usare per il sushi

Ma veniamo ora alla parte più importante: quale pesce va bene per preparare il sushi a casa? A seconda di ciò che desiderate preparare, se per esempio nigiri, roll o uramaki, la base di pesce è sempre la stessa.

Tonno: il tonno è un grande classico per il sushi. Consigliamo di acquistare filetti o tranci per la preparazione del sushi

Salmone: il salmone a fette è perfetto per preparare sashimi, maki e nigiri

Gamberi: da utilizzare sia bolliti che crudi

Altre tipologie di pesce utilizzate per preparare il sushi a casa sono lo sgombro, la ricciola e il branzino.

Ingredienti extra ma immancabili

Sesamo bianco e nero
Salsa di soia
Wasabi
Zenzero fresco
Avocado

Il consiglio dello Chef:

Prima di iniziare con le varie preparazioni è consigliabile preparare già tutti gli ingredienti e tagliarli a bastoncino dello spessore di un cm. Durante la preparazione è inoltre bene ricordarsi di immergere le mani in una ciotola con acqua e aceto di riso pria di prelevare il riso dal contenitore, in questo modo eviterete di appiccicarvi le mani in continuazione.

 

**

Per preparare il sushi a casa chiedi pure consiglio agli esperti della nostra pescheria a Milano, in Via Sammartini 70; saranno lieti di consigliarti i pesci migliori per il sushi.

Per sapere come consumare pesce crudo in sicurezza leggi il nostro approfondimento dedicato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *