Il risotto alla pescatora è un piatto amatissimo della cucina mediterranea: gustoso, con un ricco sapore di mare e preparato con ingredienti freschissimi stupirà sena dubbio ai vostri ospiti! Vediamo allora come preparare il risotto alla pescatora grazie ai consigli del nostro Chef Alessio!

Ingredienti per quattro persone:

  • 350 grammi di riso carnaroli o arborio
  • Vino bianco q.b.
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio extravergine q.b.
  • Peperoncino q.b.

Il pesce:

  • 300 gr di gamberi
  • 4 gamberoni
  • 500 gr di calamari già puliti
  • 500 gr di vongole
  • 500 gr di cozze

Preparazione:

La preparazione di questo risotto può sembrare lunga ma non scoraggiatevi, è più semplice di quel che sembra!

Per prima cosa, dopo aver pulito tutto il pesce e i crostacei, cominciare con la preparazione delle vongole e delle cozze ponendole in un tegame con un po’ d’olio e di aglio e sfumando con il vino bianco. Quando le vongole si saranno aperte sgusciarle e tenerle da parte. Procedere con la preparazione dei calamari, tagliandoli a strisce sottilissime, e dei gamberi che andranno saltati in una padella con un filo d’olio.

Il riso: per la preparazione de riso fate rosolare la cipolla con un po’ di olio e, appena dorata, aggiungere il riso. Quando il riso sarò tostato sfumare con il vino bianco e successivamente aggiungere i gamberi e i calamari. Continuare la cottura aggiungendo il brodo fatto in casa (per farlo vi basteranno cipolle, finocchi e carote). A cottura quasi ultimata (1 minuto circa) aggiungere le vongole e le cozze mescolando lentamente.

Lasciare mantecare il riso e servirlo guarnendo il piatto con i gamberoni e una spolverata di prezzemolo.

Il consiglio dello chef:

Durante la mantecatura evitare di utilizzare il burro, ingrediente usato per la maggior parte dei risotti, ma preferire un buon olio di oliva extravergine che darà una nota di sapore e vi farà ottenere la consistenza e la cremosità desiderate. Prima di servire lasciate risposare il riso con un panno a coprire il tegame per un minuto: è un piccolo segreto della nonna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *