Crostaceo pregiato e dalla forma ben riconoscibile, l’aragosta è una prelibatezza apprezzata in tutto il mondo per via delle sue carni di qualità eccellente e dal sapore delicato.

In questo articolo vi spieghiamo come pulire l’aragosta che potete acquistare nella nostra pescheria in Via Sammartini 70, a Milano o nel nostro negozio online.

La guida è adatta sia alla pulizia di un’aragosta cruda sia di un’aragosta precedentemente bollita

Come pulire l’aragosta

Per prima cosa è necessario lavare bene l’aragosta e spazzolarla all’esterno per rimuovere tutti i residui. Proseguire poi eliminando le chele: per farlo è sufficiente torcerle e piegarle all’indietro al fine di spezzarle, nel caso invece siano particolarmente dure, è possibile rimuoverle utilizzando uno schiaccianoci. Rimuovere poi la carne presente all’interno delle chele estraendola con le dita o con un cucchiaio.

Passare quindi alla coda: distenderla e appiattirla per poi ruotarla finché non è possibile spezzarla, separandola dal resto del corpo. Anche dalla coda è possibile estrarre la carne praticando un foro all’estremità della stessa in cui inserire uno scavino, se non si vogliono utilizzare le dita, al fine di far uscire la carne dall’altra apertura ricavata in precedenza. Procedere eliminando l’intestino ovvero il budellino nero che attraversa la coda longitudinalmente

Il passaggio successivo è quello di prelevare la carne dall’addome dell’aragosta; per farlo è sufficiente aprire il guscio con l’ausilio di un coltello ed estrarre la carne. Anche le zampe dell’aragosta contengono carne commestibile ed è possibile estrarla torcendo ciascuna zampa e far uscire la carne facendo pressione con un piccolo martello.

All’interno dell’aragosta ti capiterà di trovare del materiale verdastro; si tratta dei residui di fegato e di pancreas. Questa sostanza è commestibile ma non tutti amano mangiarla. Dopo averla messa da parte oppure eliminata, procedere raccogliendo quanta più carne possibile dalle estremità del guscio addominale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per offrirti un esperienza di navigazione ottimale.